venerdì 7 aprile 2017

Vellutata di ceci

La vellutata di ceci costituisce un piatto saporito ed energico. Si tratta di una crema di ceci lessati e frullati, che racchiude gusto e tradizione, in quanto ricetta semplice e povera, dal sapore genuino. Un piatto delicato e cremoso, impreziosito dal battuto prescelto alla base e dall'aggiunta di un'erbetta profumata, che potrà essere rosmarino oppure salvia e, non da ultimo, il tocco finale conferito da un ottimo olio extravergine d'oliva.
Questa cremina potrà essere consumata come piatto unico e sarà adatta sia nelle fredde giornate invernali, ben calda, e sia tiepida, nei giorni più miti; potrà essere invece accompagnata da crostini o anche gamberi o funghi porcini...insomma, la scelta è vasta. Spesso, la vellutata di ceci la si ritrova anche semplicemente disposta a specchio alla base di molte preparazioni.
La mia opzione è caduta sul piatto unico, caratterizzato da una squisita cremosità e con un buon profumo di rosmarino!

Per ottenere un'ottima vellutata di ceci, la partenza è data sempre dall'ammollo dei legumi (se andremo ad utilizzare quelli secchi) e dalla cottura in acqua bollente salata. Poi, si prepara un buon soffritto che potrà essere costituito da semplice aglio, olio e peperoncino oppure da un battuto di carote, sedano e cipolla. A questa base, andremo ad aggiungere i ceci scolati dall'acqua di cottura, che faremo rosolare per una decina di minuti, aggiungendo di tanto in tanto qualche cucchiaio di liquido. Infine, frulliamo il tutto, riducendo i ceci in una cremosa purea.

Quanto all'erbetta, la andremo ad aggiungere al soffritto e poi anche sul piatto finito, in modo tale che sprigioni tutta l'essenza col calore della pietanza.
Un bel filo d'olio extravergine d'oliva e pronto per essere servito e gustato, nella maniera che più vi aggrada!